Investire in commodities per diversificare

Investire in commodities per diversificare
La diversificazione è una protezione contro l’ignoranza. Non ha molto senso per coloro i quali sanno cosa stanno facendo.Warren Buffett

Benché il mitico Warren definisca la diversificazione come un antidoto per l’ignoranza, trovo anche che la diversificazione sia entro certi limiti un parametro fondamentale da osservare per il proprio portafoglio di investimenti.
Investire in commodities per diversificare il portafoglio è una valida alternativa in questo senso in quanto offre numerosi vantaggi, ed è per questo che da qualche tempo ho iniziato ad investirvi.

Cosa sono le commodities

Con il termine Commodity ci si riferisce alle materie prime, ovvero a quella particolare categoria di beni che viene scambiata sul mercato senza differenze qualitative. Si tratta più nello specifico di beni cosiddetti fungibili, che sono quindi sostituibili nella soddisfazione del bisogno cui sono collegati, indipendentemente da chi li produce.
[ https://www.borsaitaliana.it/ ]

Esempi di materie prime sono i metalli (oro, argento, rame, etc), gli energetici (petrolio, gas naturale), le carni (carne di maiale, etc) e le granaglie (grano, mais, etc.)

Come investire in commodities

Abbiamo visto come investire in commodities rappresenti una valida alternativa per diversificare, ma ora vediamo quali sono gli strumenti a disposizione.
Esistono diversi strumenti per investire in materi prime, quelli che uso io sono i seguenti:

  • Future
  • ETF
  • ETC (Exchange Traded Commodities)
  • Opzioni sui tre strumenti precedenti

Il vantaggio che vedo nell’investimento in materie prime è che offre una vera diversificazione rispetto all’investimento azionario. Infatti tipicamente non sono complessivamente correlate col mercato azionario e non sono correlate nemmeno tra di loro.

Inoltre il prezzo delle materie prime può essere in qualche modo prevedibile in quanto segue la stagionalità (andamento medio degli ultimi anni) e altri fenomeni meteorologici o macro economici.

Le materie prime, differentemente da altri asset, hanno un valore minimo intrinseco che difficilmente si potrà superare al ribasso, cioè il costo di produzione.
E’ altrettanto vero per le azioni, comprando delle azioni andiamo a detenere un qualcosa di tangibile, ma un’azienda potrebbe fallire e a quel punto il valore delle azioni andrebbe a zero. Questo non può accadere per il caffè ad esempio.

Terminata queste breve introduzione ti rimando ad altri articoli appositi, dove approfondirò le modalità che utilizzo per analizzare i sottostanti sui quali entrare a mercato.

Prenota subito una coach personalizzata per analizzare insieme i tuoi obiettivi e capire come raggiungerli!

Iscriviti alla newsletter!Non perderti nessun aggiornamento importante

Ti invierò una newsletter al mese con l'anteprima del mio report di investimenti e gli ultimi articoli pubblicati con i miei spunti per investire in modo intelligente.

Non condividerò mai la tua e-mail con nessuno e potrai cancellarti in qualsiasi momento,

admin

Una volta raggiunta la tranquillità che ho rincorso per tutta la vita, con un buon stipendio e un ruolo da middle manager mi sono accorto che passare i miei giorni davanti ad un monitor non mi rendeva felice. Seguimi se vuoi condividere il mio percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hei ma non prendi il tuo buono sconto??!!Non perdere l'opportunità.

Ti invierò un buono sconto da 5€ che potrai utilizzare se e quando vorrai prenotare una coaching. Non condividerò il tuo e-mail con nessuno. Promesso!