Caso Kuetzal/Envestio e truffa investitori – update 27/01/2020

Caso Kuetzal/Envestio e truffa investitori – update 27/01/2020

Kuetzal Envestio (p2p lending) truffa a danno di migliaia di investitori.

Ecco un aggiornamento per chi non fosse a conoscenza dei fatti accaduti nelle scorse settimane, e che hanno interessato le piattaforme Kuetzal e Envestio (p2p lending). Parliamo di un probabile caso di truffa a danno di migliaia di investitori, vi invito anche a leggere questi articoli:

Come si stanno muovendo gli investitori

Ad oggi la situazione non è molto diversa. Il fine settimana ha visto una intensa discussione all’interno dei gruppi telegram che hanno raccolto le migliaia di investitori che in tutto il mondo hanno investito in queste piattaforme.

Gli investitori si stanno organizzando raccogliendo statistiche ed informazioni sui loro investimenti, messe a disposizione di tutti come supporto per eventuali denunce. Le denunce possono essere inoltrate sia alle autorità italiane sia a quelle estoni e lettoni.

Vi è quasi la certezza che all’interno di questi gruppi telegram vi siano evidentemente sotto falso nome anche rappresentanti di Kuetzal e Envestio. I gruppi sono pubblici ed è quindi evidente che anche loro siano interessati a capire come si stanno muovendo gli investitori.

Sono state anche organizzate delle campagne per finanziare due azioni legali di massa, attraverso uno studio legale estone. Pare che questo studio avesse già avuto a che fare in qualche modo con la Società Envestio in passato.

La rabbia e la frustrazione degli investitori vittime della truffa e che hanno potenzialmente perso il denaro investito, in qualche caso anche molto, si sfoga in diverse direzioni.

Tra le quali anche le accuse verso i vari blog di finanza personale che hanno in qualche modo pubblicizzato queste piattaforme, avendone un ritorno economico in termini di referrals.

La mia opinione da investitore rodato, e quando dico rodato intendo sia in termini di anni spesi tra mercati ed investimenti, ma anche di brutte batoste vissute sulla propria pelle, è che quando queste cose accadono si può incolpare solo se stessi. Siamo gli unici responsabili della gestione del nostro denaro. Se non la pensiamo così questa è un’ottima occasione per imparare questa lezione ed iniziare ad esserlo.

La mia opinione

Un’altra mia personale opinione, che potrebbe essere inquinata da una recondita speranza di salvare il capitale che io stesso ho investito in queste piattaforme, è che non mi sento ancora di essere totalmente pessimista.
A mio avviso Kuetzal e Envestio non sono una truffa, o quantomeno questo non era il progetto originale. La mia idea è che si tratti di una situazione sfuggita di mano.
Il lavoro di indagine svolto da alcuni blogger ha alzato il velo su pesanti dubbi riguardanti alcuni dei progetti promossi dalla piattaforma Kuetzal prima ed Envestio poi.

Da un lato è stato utile per conoscere la verità, dall’altro ha causato il panic selling che probabilmente ha mandato in panico i gestori delle piattaforme, con le conseguenti discutibili azioni da parte loro.

Un corretto money management mi permette di affrontare con serenità questa fase. Perdere denaro non fa mai piacere ovviamente, ma il rischio di queste evenienze va gestito e non deve mandare all’aria il nostro business plan.

Iscriviti alla newsletter!Non perderti nessun aggiornamento importante

Ti invierò una newsletter al mese con l'anteprima del mio report di investimenti e gli ultimi articoli pubblicati con i miei spunti per investire in modo intelligente.

Non condividerò mai la tua e-mail con nessuno e potrai cancellarti in qualsiasi momento,

admin

admin

Una volta raggiunta la tranquillità che ho rincorso per tutta la vita, con un buon stipendio e un ruolo da middle manager mi sono accorto che non sopportavo più di passare la maggior parte del mio tempo a fare un lavoro che non mi piaceva. Ho quindi deciso di diventare un investitore e mi sono posto l'obiettivo del pensionamento anticipato. Seguimi se vuoi condividere il mio percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *